5 prodotti tech per il tuo giardino

 5 prodotti tech per il tuo giardino

Il giardinaggio è un hobby sempre più diffuso ed amato, ma non sempre riusciamo a dedicare il tempo e le cure necessarie alle nostre piante, per questo ci viene in soccorso la tecnologia. Non perdetevi i 5 prodotti tech dedicati al nostro giardino che non possono mancare.

Il giardinaggio è uno degli hobby antistress per antonomasia, sempre più persone trovano giovamento psicologico nel prendersi cura dei propri spazi verdi, grandi o piccoli che siano. C’è chi si dedica ad esso seguendo l’istinto, o magari perché ha imparato da bambino, altri dedicano ore a leggere manuali appositi per far crescere rigogliose le proprie piante o fiori.

Non mancano infine i numerosi siti di giardinaggio e ortocultura come aTuttoGiardino specializzato in guide all’acquisto e consigli utili sia agli appassionati del settore, sia ai professionisti in cerca di nuovi prodotti da utilizzare nel proprio lavoro.

Oggi vediamo come la tecnologia viene incontro a tutti coloro che vogliono avere un giardino, da far invidia.

Prodotti Tech per il tuo giardino

Flower Power di Parrot

Un sensore per vegetazione che monitora costantemente le piante seguendo 4 parametri: la temperatura esterna, l’esposizione al sole, i livelli di fertilizzante e il grado di umidità del terreno. Si può collegare il sensore ai dispositivi mobili, smartphone o tablet, per poter controllare il benessere delle nostre piante. Inoltre se qualcosa non va, sarà l’app stessa a darci il consiglio giusto per rimediare all’irregolarità di uno o più parametri.

Edyn

Questo sistema di monitoraggio raccoglie ed analizza le informazioni sul terreno e sull’atmosfera circostante per poi elaborare i migliori consigli per aumentare le performance, sempre tramite l’app. Il sistema è suddiviso in due sezioni: Edyn Garden Sensor, che come dice il nome è il sensore che permette di rilevare i dati sul terreno e sull’aria, come umidità, temperatura, intensità solare, conduttività del suolo. Tutti questi dati vengono elaborati dal sistema ed inviati al dispositivo mobile cui è associato. La seconda parte si chiama Edyn Water Valve, ossia la valvola di irrigazione, dotata di una batteria al litio che si ricarica con l’energia solare, che si tara automaticamente a seconda delle informazioni che l’algoritmo ha trasmesso grazie ai dati ricevuti dalla sonda. 

Orbit B-Hyve 

È possibile usare questo strumento sia con iOs che con Android, la sua app infatti, permette di pianificare orario e quantitativo di acqua da destinare all’irrigazione in base alle condizioni del suolo, quali pendenza, umidità, esposizione al sole e composizione del terreno. Non solo, ottimizza l’irrigazione in base alle previsioni meteo, riuscendo a garantire anche un risparmio idrico notevole. È compatibile con la maggior parte dei sistemi di domotica.

Droplet

Se il vostro obiettivo è quello di non sprecare acqua, Droplet è la soluzione che fa per voi. Secondo il produttore sarebbe possibile risparmiare addirittura il 90% dell’acqua comunemente usata per irrigare un giardino, grazie al database botanico in dotazione di questo robot. Ci si collega tramite dispositivo mobile e si inseriscono i tipi di piante che ci sono nel giardino con la loro esatta collocazione. Questo simpatico robot innaffierà per voi, utilizzando il giusto dosaggio di acqua per ogni tipologia di pianta, senza sprecarne nemmeno una goccia. 

Go Smart Plant Sensor di Wimoto

Questo sensore rileva sia lo stato di umidità del terreno, sia il necessario quantitativo di acqua per ogni tipologia di pianta che si trova in giardino, in questo modo l’apporto idrico sarà quello perfetto per il benessere di tutte le piante. Wimoto, inoltre, monitora la velocità di crescita della pianta, la luce naturale disponibile, le temperature di ambente e suolo e la composizione del terreno. Utilizzando questi dati non solo dà la possibilità di prendersi cura di ogni pianta in maniera ottimale, ma fa anche delle previsioni sulla crescita di ognuna di esse, grazie al continuo aggiornamento del database.

Pubblicità

1 Comment

  • […] estetica di rinnovamento, o un discorso di sicurezza, ma va a toccare anche l’ambito economico: migliorare la propria casa significa anche valorizzarla ed incrementarne l’appeal sul mercato immobiliare. Dinamiche, queste, che […]

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *