Samsung inizia a costruire Chip a 5 nanometri all’avanguardia

 Samsung inizia a costruire Chip a 5 nanometri all’avanguardia

Samsung Electronics ha iniziato a lavorare su una nuova linea di produzione di chip in Corea del Sud che realizzerà chip a 5 nanometri all’avanguardia per casi d’uso come le reti 5G e l’intelligenza artificiale.

Il gigante dell’elettronica ha dettagliato il progetto giovedì, affermando che la produzione dovrebbe iniziare nella seconda metà del 2021.

La fonderia, situata all’interno di una struttura a sud di Seoul, nella città di Pyeongtaek, è la seconda del suo genere. Samsung sta anche lavorando a una linea di produzione di chip a cinque nanometri nella vicina Hwaseong che è sulla buona strada per iniziare la produzione di processori quest’anno.

La produzione di cinque nanometri è il metodo di produzione più nuovo e più efficiente disponibile nell’industria dei semiconduttori. Solo un’altra azienda oltre a Samsung, la TSMC di Taiwan, è nota per la sua tecnologia di produzione a 5nm su larga scala. I chip prodotti su linee di produzione di questo tipo avranno transistor più piccoli rispetto agli attuali processori disponibili in commercio con prestazioni migliori e maggiore efficienza energetica.

La fabbricazione stessa è condotta utilizzando una tecnica nota come extreme ultraviolet lithography. Come si intuisce dal nome, essa prevede l’utilizzo di fasci di luce ultravioletta per incidere i modelli dei circuiti nei wafer di silicio da cui sono realizzati i processori. I raggi hanno una lunghezza d’onda più corta rispetto alla luce prodotta dalle macchine per la fabbricazione di semiconduttori della generazione precedente, il che consente ai produttori di chip di creare transistor più piccoli.

samsung chip 5nm

L’anno scorso, Samsung ha dichiarato che il suo silicio a cinque nanometri fornirà fino al 10% in più di velocità di elaborazione e 20% in più di efficienza energetica rispetto ai prodotti a sette nanometri. La nuova linea di produzione Pyeongtaek, annunciata di recente, produrrà processori per i clienti del settore della produzione di chip a contratto di Samsung. Samsung, il più grande produttore di smartphone al mondo, produce silicio non solo per i propri dispositivi ma anche per altre aziende, tra cui Apple Inc.

Questo nuovo impianto di produzione amplierà le capacità di produzione di Samsung per processi inferiori a 5 nm e ci permetterà di rispondere rapidamente alla crescente domanda di soluzioni basate su EUV“, ha dichiarato ES Jung, il responsabile della fonderia di Samsung, in una dichiarazione.

TSMC è attualmente in vantaggio su Samsung nella gara dei cinque nanometri. L’azienda taiwanese ha già iniziato a produrre chip basati su questa tecnologia all’inizio di quest’anno, con gran parte della sua capacità che, secondo quanto riferito, è stata riservata ad Apple per la produzione del processore per il prossimo iPhone.

Intel sta cercando di entrare nella mischia, anche se attualmente sta producendo chip utilizzando la vecchia tecnologia di produzione a 10 e 14 nanometri. Il direttore finanziario George Davis ha detto all’inizio di quest’anno che l’azienda sta cercando di raggiungere la parità con Samsung e TSMC nella categoria dei chip a sette nanometri l’anno prossimo. In seguito, sempre secondo Davis, l’obiettivo è quello di “riconquistare la leadership nella generazione dei cinque nanometri”.

Pubblicità

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *